NAVIGATION

16 Sunday, December 2018
Ads Banner

Team Blog: Il punto (e Big News) con Matteo Sartor

Team Blog: Il punto (e Big News) con Matteo Sartor

È con piacere che, dopo aver dedicato questo spazio a due dei nostri piloti, ci rivolgiamo a colui il quale si occupa della gestione del nostro team, oltre che dell'importazione del nostro modello preferito su suolo italiano: Matteo Sartor di FVSS.

ARC Nitro Italy: Matteo, dopo un inizio già più che promettente nel 2016 le cose sembrano mettersi ancora meglio nel 2017. Ci racconti il primo anno di ARC Nitro Italy in pillole?

Matteo Sartor: Buon giorno ragazzi! Raccontare l’anno appena passato in pillole non è semplice, è stato un anno pieno di novità, ma in ogni caso ci proverò! L’anno e’ iniziato molto bene in quanto già da metà 2015 avevo seminato tra i piloti che mi ponevo come obiettivo, aiutato dai successi conquistati nel 2015 con due prove di Campionato Italiano dominate. Ho perciò focalizzato i miei sforzi su piloti di medio e alto livello senza però scegliere un top driver, questo per dar prova che la macchina funziona anche in mano agli umani, infatti alla prima di ENS centriamo la finale A con Mattia, quindi l’inizio è stato con i fiocchi, il proseguo non da meno, con vari piazzamenti e vittorie da parte dei nostri piloti ed utilizzatori, concludendosi con un ottima performance in China dove Arc era la macchina più presente in finale assieme ad Infinity. Lo specchio di tutto cio’ e’ che di R8.0 nel mercato dell usato non ce ne sono, segno che chi l’ha provata non la molla. 

ARC: A cavallo tra il 2016 e il 2017 tanti piloti di ottimo calibro si sono aggiunti alla squadra corse: a parer tuo quali vantaggi porterà questo notevole allargamento del team? 

MS: Indubbiamente piu’ siamo meglio è, sono più veloci le risoluzioni delle problematiche, dei test dei nuovi particolari, il team è molto unito, Arc Nitro Italy cerca di far sentire ogni pilota parte del team, proprio perché per noi ogni parere è da ascoltare e farne tesoro. Scorrendo le liste iscritti delle gare nazionali la presenza ARC si fa sempre più corposa (al campionato costruttori di Fiorano la percentuale di R8.0 è decisamente imponente). 

ARC: Oltre ad un lavoro di distribuzione puntuale, cosa pensi costituisca l’appeal del nostro modello sul pubblico? 

MS: Sicuramente il punto di forza di r8.0 gioca su tre fondamentali componenti: prestazioni, prezzo e qualità, un trittico in apparenza semplice ma in realtà in costante equilibrio precario, ARC infatti garantisce una qualità di indubbia certezza, ad un prezzo decisamente abbordabile, per alcuni particolari forse al di sotto della concorrenza, mentre le performance sono garantite da un team di sviluppo fatto appunto da piloti con l’R/C nel sangue, di appassionati veri, dove i test sono fatti in tempo reale sul campo e dove e feedback sono immediati, ecco perché un problema da noi riscontrato difficilmente arriva su una macchina cliente. 

ARC: Non poteva mancare una domanda che coinvolgesse Andrea Pirani. Tuo grande amico a livello personale da anni, ora anche un pilota della tua scuderia. Come ti fa sentire e quali sono gli obiettivi che vi siete prefissati per la prossima stagione? 

MS: Beh, è un obiettivo ambizioso che mi ero posto: non avevo fissato un tempo, ma non nascondo che da quando ho iniziato con ARC questo era un mio target: un TOP DRIVER. Il fatto che poi sia Andrea non può che lusingarmi; sicuramente ha visto più di altri da vicino il lavoro del team e se ha deciso di cambiare nell anno del mondiale beh… a voi le conclusioni! Tra i target abbiamo il Campionato Italiano e il Campionato del Mondo, e non ultimo uno sviluppo meticoloso e armonico della Nuova Arc 8.1.

ARC: Visto che hai tirato in ballo una sigla particolare come R8.1, l’ultima domanda la vorrei dedicare proprio al futuro. Radio box ci dice che sono in corso degli assidui test su quello che sarà il nuovo modello ARC. Puoi già rivelarci qualche dettaglio?

MS: Certamente, sono gli ultimi test, che sono iniziati già a Settembre, con vari prototipi di macchina. Non è stato facile migliorare il progetto 8.0, ma dopo 5 mesi di prove e circa 6 tra progetti e revisioni siamo arrivati alla 8.1, una macchina che sarà ancor più semplice da gestire, avendo un maggior inserimento nell’avantreno ed una maggior trazione nel complessivo. La macchina è pronta e già in produzione, contiamo di consegnare la prima partita di esemplari a fine febbraio. Altri dettagli non posso e non voglio svelare, è rimasto tutto celato fino ad ora e non voglio rovinare l’effetto sorpresa, voglio solo tranquillizzare gli utenti ARC dicendo che oltre al kit macchina, per chi avesse da poco acquistato una 8.0 sarà commercializzato un kit di aggiornamento ad un prezzo politico.

Top